Relations entre les deux compagnies d'assurances : AXA/MPS VITA

 
63DCD39EEF8A73E9557CB3BB8939.jpg


La création de Montepaschi Vita se fait en 1991 et il est bon de préciser qu'il s'agit du premier exemple de banque/assurances en Italie. C'est alors en 2007 que ce groupe va signer un accord stratégique avec la compagnie d'assurances AXA; cet accord prévoit le rachat de 50% de Montepaschi Vita. On trouve alors d'un côté la compétance historique du groupe MPS, et de l'autre le dynamisme internationnal et la force financiaire du groupe Axa.


La création d’AXA MPS trouve sa source dans les relations de long terme entretenues entre AXA et Monte

dei Paschi di Siena. AXA MPS combine la compétence historique de Monte dei Paschi di Siena et ses racines

locales, avec la dimension internationale d’AXA dans le domaine de la protection financière. Les compagnies AXA MPS Vita (vie et retraite), AXA MPS Financial (société d’assurance vie sous réglementation irlandaise) et

AXA MPS Danni (Dommages) ont une place de choix sur le marché de l’assurance en Italie et offrent, à

travers le réseau de distribution de MPS et d’autres partenariats bancaires, une plate forme complète de

solutions pour les besoins de retraite, assurance, épargne, investissement et prévoyance.
 En 2008, AXA MPS

avait une part de marché de 8% sur le segment vie en bancassurance, pour des primes d’un montant de 3

milliards d’euros, une valeur des affaires nouvelles de 45 millions d’euros, et un résultat opérationnel de 70 millions d'euros.

La compagnie a un capital social de 499.000.000 euros entièrement versé, détenu (50%) par AXA Mediterranean Holding S.A., société du groupe AXA; ainsi que par Investments SpA (50%), société du groupe MPS. Deux compagnies du groupe AXA contribuent pour une présence qualifiée sur tous les secteurs du marché des assurances:

 AXA MPS Financial Ltd
Compagnie d'assurances vie de droit irlandais, avec son siège à Dublin, spécialisé dans les produits de type Unit e Index Linked. Le capital de la société est de 634.870 euros détenu à 100% par AXA MPS Assicurazioni Vita S.p.A.

 AXA MPS Assicurazioni Danni SpA
Spécialisé dans les dommages, elle distribut ses produits dans les banques MPS, son capital est de 25 milions d'euros, détenu (50%_50%) par AXA Mediterranean Holding S.A ainsi que par Investments SpA.



L'evoluzione nella raccolta premi (mil. €)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La AXA MPS Financial Ltd, già Montepaschi Life (Ireland) Ltd, ha fatto registrare premi per 1.535,6 milioni di euro (-15,8% rispetto all’esercizio precedente). Gli impegni nei confronti degli assicurati ammontano complessivamente a 6.668,1 milioni di euro. L'utile dell'esercizio è di 26,9 milioni di euro (-7,8% rispetto all’esercizio precedente) dopo un prelievo fiscale pari a circa 4 milioni di euro.

 

 

La Quadrifoglio Vita S.p.A. ha fatto registrare premi per 25,8 milioni di euro. Gli impegni nei confronti degli assicurati ammontano complessivamente a 2.251,4 milioni di euro. La perdita netta dell'esercizio è di 56,0 milioni di euro che, se pur elevata, non incide nel patrimonio nella misura tale da richiedere interventi di ricapitalizzazione. La Compagnia dalla fine dell’anno 2007 ha concluso il contratto di distribuzione commerciale con la ex Banca Agricola Mantovana SpA e risulta quindi priva di una rete di vendita. Si stanno valutando soluzioni per l’integrazione della Controllata.

Il capitale sociale alla fine dell’esercizio risulta pari ad euro 499.000.000.

In data 18 ottobre 2007, con provvedimento ISVAP n. 2557, è stata rilasciata l’autorizzazione ad AXA SA, con sede in Parigi, ad assumere, per il tramite di AXA Mediterranean Holding SA, con sede in Palma di Maiorca, la partecipazione di controllo pari al 50% del capitale sociale di Montepaschi Vita SpA. In data 19 ottobre la MPS Finance Banca Mobiliare SpA ha quindi ceduto il 50% delle azioni di Montepaschi Vita SpA ad AXA Mediterranean Holding SA.

 

 

La Società AXA SA, come previsto negli accordi parasociali, ha preso il controllo e la conduzione della Compagnia che, a partire dal bilancio 2007, è uscita dal perimetro di consolidamento diretto del Gruppo Bancario MPS ed è entrata in quello del Gruppo AXA SA.

Con delibera assembleare del 19 ottobre 2007 è stata modificata la denominazione sociale della Compagnia in “AXA MPS Assicurazioni Vita SpA”. Sono state ricevute le necessarie autorizzazioni da parte di ISVAP ed in data 14 novembre 2007 è stata depositata la documentazione presso il Registro delle Imprese.

In funzione di un riassetto del Gruppo Bancario MPS, la MPS Finance Banca Mobiliare SpA ha trasferito, in data 28 dicembre 2007, il restante 50% della partecipazione alla MPS Investments SpA, società controllata al 100% dalla Banca Monte dei Paschi di Siena SpA.

 

La Compagnia, che non ha sedi secondarie, opera attraverso le Filiali della Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, della Banca Toscana SpA, della Banca Monte Parma SpA, della Banca Popolare di Spoleto SpA, della Cassa di Risparmio di Volterra SpA, della MPS Banca Personale SpA. L’Area Commerciale e gli addetti alla rete di vendita sono stati impegnati in un’intensa attività formativa riguardante la gamma prodotti commercializzata nel corso dell’anno. In modo particolare, come nel precedente esercizio, la struttura interna del Servizio Clienti ha svolto attività di

consulenza ed assistenza alla rete distributiva nelle fasi di vendita e post vendita e di gestione delle istanze e dei reclami pervenuti dalla clientela.

In data 31 marzo 2008 è stato sottoscritto un contratto di servizio con la Compagnia Quadrifoglio Vita SpA. Tale contratto prevede un’attività completa di service informatico-amministrativo fornita dalla Compagnia, a fronte del pagamento di un corrispettivo che, per l’anno 2008, è stato definito nella misura di 1,1 milioni di euro, comprensivo di tutti gli oneri relativi all’attività legata all’ insourcing.

 

 

Nel corso del 2008 l’attività di ricerca e sviluppo è stata finalizzata al completo rinnovamento della gamma prodotti della Compagnia con l’introduzione di 6 nuovi prodotti per il comparto Retail e 2 nuovi prodotti per il Corporate.

Sul fronte dell’innovazione di prodotto si segnala che nel mese di marzo è stata lanciata la versione a premi ricorrenti della polizza multiramo AXA MPS Double Engine e nel mese di maggio è stato avviato il collocamento della nuova polizza temporanea caso morte AXA MPS Vita Sicura, che ha introdotto nuove modalità assuntive sia da un punto di vista procedurale che comunicazionale.

 

Sempre con riferimento ai nuovi prodotti, nel mese di luglio è iniziata la commercializzazione della polizza rivalutabile a premio unico AXA MPS Investimento Sicuro. Per il 2009 l’attività di prodotto sarà incentrata all’arricchimento e al consolidamento di quanto realizzato nel 2008, mentre l’innovazione di prodotto interesserà in maniera particolare il comparto della previdenza, attraverso il restyling dei prodotti attuali e lo sviluppo di un nuovo modello di approccio al business della previdenza, e della protezione, lavorando allo studio di nuove soluzioni assicurative.

 

 

 

 

 

pie

 

 

Considerando che molto probabilmente proseguirà per tutto l’anno 2009 l’andamento negativo dell’economia mondiale e domestica, l’attività produttiva s’incentrerà su una forte attenzione alla qualità dei servizi resi ed all’assistenza alla rete. Come previsto dal budget 2009/2011 condiviso con la rete di distribuzione, gli obiettivi assegnati saranno riferiti per la prima volta alla raccolta netta, ovvero alla differenza nuovi premi incassati-sinistri liquidati; per l’anno 2009 è prevista una crescita dei premi di circa il 10% ed una significativa riduzione delle uscite.

Oltre questa nuova forma di valutazione delle performance della rete, lo sforzo della Compagnia ad ottenere rendimenti delle gestioni separate ai livelli più alti di mercato, dovrebbe migliorare sensibilmente il gradimento della clientela nei confronti dei prodotti della Compagnia che, rispetto ai tassi di mercato, hanno delle performance nettamente superiori.

 

Nel corso dell’anno corrente, a partire dal mese di luglio, la rete di distribuzione probabilmente verrà ampliata grazie alla definizione, con il Gruppo Bancario MPS, dell’accordo distributivo con Banca Antonveneta (circa 1.000 sportelli).

Il significativo calo dei mercati finanziari, associato al default di alcuni primari istituti finanziari, ha reso più difficile il collocamento dei prodotti di ramo III (unit ed index linked). Le priorità commerciali per l’anno 2009 sono quindi incentrate a recuperare la minore appetibilità dei suddetti prodotti con maggiori performance generate dai prodotti di protezione e previdenza. Il budget economico di esercizio evidenzia un risultato reddituale lordo, per il 2009, al netto della componente derivante dai dividendi della controllata AXA MPS Financial Ltd, che ritornerà ad essere positivo. L’utile atteso rimane comunque non ancora in linea con i risultati espressi nel quinquennio precedente.